Site 1 title

Instagram

Seguimi!

L’ uovo che non c’è

Sono certa che leggendo il titolo avete subito pensato ad una ricetta salata , vero? 🙂

Invece no! Tale ricetta è degna di una sorprendente Chef…. che vi sto per presentare…

La ricetta di questa gustosa Meringa con mousse di carote e limone,è opera della mia amica Cinzia Fumagalli vincitrice di TOP CHEF CUP.

Ho conosciuto Cinzia durante le mie vacanze estive in costiera, a Villa chiara , dove insieme a Fabiana ( vincitrice della prima edizione di Top Chef) leggi qui , mi ha deliziato della sua arte culinaria.

Ho trovato la cucina di Cinzia, particolarmente interessante e soprattutto adatta alle mie tremila intolleranze.
In ogni suo ‘piatto’ si evincono chiaramente le influenze culinarie derivanti dal suo girovagare per il mondo, sapori tradizionali mixati abilmente con ingredienti ricercati e inusuali.

Il mio palato ha trovato tutto molto equilibrato, leggero e soprattutto digeribile.

Vi posterò a breve le tante ricette della Chef, ma oggi voglio deliziarvi con questo delicatissimo dolce, dalle varie consistenze e dai delicati sapori.

A stupirvi è la croccantezza della Meringa, rigorosamente senza zucchero, in quanto per la mia patologia non posso assumerli.
La mousse di carote non è da meno, essa infatti non solo risulta molto dolce, ma è stata realizzata senza aggiungere latte o addensanti.

A completamento del tutto c’è la mia adorata Chufa, che fa capolino sotto la nostra mousse e poi il delizioso sapore agrumato del gel di limoni, rigorosamente Limoni della Costiera Sorrentina.

Detto ciò , passiamo a comporre il nostro dolce

INGREDIENTI

    – 2 albumi d’uovo

    – 1 cucchiaio di farina di mandorle

    – 1 cucchiaino di farina di semi di carruba ( bianca che serve da addensante)

    – 1 grossa carota

    – succo di mezzo limone

    – 1 cucchiaino di kuzu (addensante) o agar agar

    – melissa in foglie per guarnire

    – chufa in opercoli Chufa D.O. Biologica

    Tubercoli di chufa intera da agricoltura biologica

    Voto medio su 15 recensioni: Buono

    € 3.1501

    “>COMPRA QUI

    Kuzu

    Addensante giapponese

    Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

    € 13.3351

    “>

    Farina di Semi di Carrube Biologica
    Addensante vegetale ideale per rendere setose creme, gelati, salse.

    Voto medio su 4 recensioni: Buono

    € 1.365

    Farina di Mandorle Bio

    Voto medio su 2 recensioni: Buono

    € 3.1395

PROCEDIMENTO

Per prima cosa, prendere una manciata di opercoli di chufa, versarla in un bicchiere e ricoprirla di acqua naturale.

Riporla in frigo e lasciarla per almeno un paio di ore.
La chufa si nutrirà dell’acqua e risulterà croccante. Assumerà un sapore molto simile al cocco.

Pelare e ridurre a tocchetti le nostre carote; cuocerle in due dita di acqua sino a completo assorbimento.

Schiacciarle per bene in un colino a maglie sottili, recuperare la purea e lasciarla da parte.

Premere mezzo limone, recuperarne il succo e versarlo in un pentolino.
Far sobbollire e versare mezzo cucchiaino di kuzu oppure di agar agar.
Mischiare rapidamente onde evitare grumi, far raffreddare .

Si creerà in questo modo un gustoso gel che terremo a parte, per guarnire il nostro dolce.

Ultimo passaggio, fondamentale per la creazione della nostra Meringa: montare a neve i due albumi insieme alla farina di mandorle ed alla farina di semi di carrube.

Formare una nuvoletta su di una teglia , ricoperta di carta da forno, cuocere a 180 gradi per qualche minuto, fino a che la meringa non risulterà croccante e gonfia.

Adesso siamo pronti per assemblare tutti gli ingredienti e servire la nostra Madame Meringa

Rimuovere delicatamente la meringa dalla carta da forno, adagiargli al centro gli opercoli di chufa.

Aiutarci con un cucchiaio e adagiare su di essi la nostra mousse di carote , spolverare con farina di mandorle o spezie a piacere e guarnire con gel di limone e foglioline di melissa.

Il nostro dolce, o meglio il dolce di Cinzia sorprenderà il vostro palato, sia per le differenti consistenze : dalla croccante meringa e dolce chufa alla morbida mousse , sino al gelatinoso e frizzante limone 🙂

Allora ? Ci provate ?

L’ uovo che non c’è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *